home / Archivio / Fascicolo 3-4 - 2018


Fascicolo 3-4 31/12/2018

leggi fascicolo indice fascicolo
L'esenzione per gli atti e i trasferimenti in sede di separazione e divorzio tra procedimento e 'contratto della crisi coniugale'

Nel mutato contesto normativo di riferimento, la Cassazione riconosce il carattere di negoziazione globale a tutti gli accordi di separazione che, anche attraverso la previsione di trasferimenti mobiliari o immobiliari, siano volti a definire in modo tendenzialmente stabile la crisi coniugale. Quale che sia la forma che i negozi concretamente vengano ad assumere, essi devono intendersi quali ...
Dottrina

L'utilizzabilità delle informazioni trasmesse da Amministrazioni fiscali estere nel processo penale: limiti e problematiche

La cooperazione internazionale sul fronte dell’accertamento e della riscossione delle imposte si sta evolvendo rapidamente e dal punto di vista degli strumenti utilizzabili e con riferimento alla latitudine di utilizzo delle informazioni. In questo contesto, la possibilità del “travaso” di informazioni provenienti da Amministrazioni estere dalla dimensione fiscale a ...
Dottrina

L'impatto della Convenzione multilaterale BEPS sul sistema dei trattati contro le doppie imposizioni

La Convenzione multilaterale (MLI) attuativa del BEPS, entrata in vigore nel luglio 2018, modifica in un colpo solo le convenzioni contro le doppie imposizioni in vigore tra gli Stati parte. Essa mira a uniformare e semplificare le regole convenzionali del diritto tributario internazionale, tuttavia non mancano le perplessità. L’am­pia possibilità per gli Stati di apporre ...
Dottrina

Segreto fiscale, privacy e obblighi di collaborazione fiscale

Le norme e i principi giuridici basati sulla segretezza, compresa la segretezza fiscale, subiscono un cambiamento di paradigma, dando la precedenza ad altri, basati sulla trasparenza, sul libero accesso alle informazioni e sull’esercizio del controllo democratico e repubblicano sugli atti dei poteri pubblici. Particolare attenzione dovrebbe essere prestata agli effetti ...
Dottrina

Considerazioni sulla possibile rinuncia all'iscrizione a ruolo del diritto camerale annuale...

Il diritto camerale è una prestazione tributaria dovuta in misura fissa anche dalle imprese inattive, in quanto la fattispecie imponibile è rappresentata dall’iscrizione nel registro. La Camera di commercio può, però, rinunciare ad attivare l’attività di riscossione, valorizzando l’elevata probabilità dell’infruttuosità ...
Dottrina

Riflessioni critiche in tema di c.d. flat tax

Relazione tenuta al Convegno organizzato dall’Ordine degli Avvocati di Roma e dai Comitati di Azione per la Giustizia presso la Corte d’Appello di Roma in data 23 ottobre 2018 – “Flat tax: l’inizio di una riforma fiscale”. Il saggio parte dal dibattito sulla proposta, avanzata dalla Fondazione Bruno Leoni, di trasformare l’IRPEF in una c.d. flat ...
Dottrina

Le valute virtuali alla luce della V Direttiva Antiriciclaggio

Il saggio affronta il tema delle valute virtuali e – dopo aver analizzato le relative que­stioni definitorie, nonché la rilevanza rispetto alla vigente normativa antiriciclaggio – evidenzia come la tassazione possa rappresentare uno strumento utile, se di­retta principalmente a finalità di controllo e prevenzione. Tuttavia, laddove il possesso e/o ...
Dottrina

Crisi dell'ordine politico e riforma fiscale: la parola a Diocleziano

L’autore, ponendosi in una prospettiva storico-giuridica, analizza le riforme fiscali che furono fatte durante il tardo impero romano da Diocleziano, il quale cercò in tal modo di affrontare la crisi del III secolo d.C. L’eccessivo livello di tassazione, caratterizzato da un netto sbilanciamento a sfavore delle classi meno agiate della popolazione, portò ...
Dottrina

Il transfer pricing e le tentazioni del diritto penale

Viene affrontato il tema del transfer pricing nella prospettiva del diritto penale. La funzione antielusiva della disciplina dei prezzi di trasferimento consente una disamina dei precedenti orientame1nti della giurisprudenza che avevano attribuito rilevanza penale all’elusione fiscale. Se può sostenersi ancora che la ratio “sostanziale” della ...
Dottrina

Riflessioni sulla nozione di inerenza e sulla antieconomicità delle scelte imprenditoriali

Il giudizio sull’inerenza di un costo, sia che si riferisca al profilo del collegamento con l’attività dell’impresa sia che si riferisca alla congruità del suo ammontare, va collegato alla corretta determinazione della ricchezza in considerazione delle caratteristiche del caso di specie e prescinde dal dato normativo.
Dottrina

Palinodia giurisprudenziale sulle opposizioni all'esecuzione tributaria

L’autore commenta le recenti decisioni della Corte costituzionale e della Corte di Cassazione sulle opposizioni all’esecuzione tributaria.
Giurisprudenza

Un'eccezione all'armonizzazione delle basi imponibili fiscale e previdenziale: la controversa adozione della retribuzione convenzionale per determinare l'imponibile previdenziale in tutti i casi di mobilità all'estero del lavoratore

La Cassazione ritorna sulla questione dell’applicabilità della retribuzione convenzionale prevista dall’art. 4, comma 1, D.L. 31 luglio 1987, n. 317, in tutti i casi di mobilità all’estero del lavoratore. La controversia riguarda un caso di assegnazione temporanea del lavoratore all’estero in un paese membro dell’Unione Europea, la Francia. Così ...
Giurisprudenza

Sulla rilevanza delle movimentazioni bancarie ai fini dell'accertamento tributario dei redditi non determinati in base alle scritture contabili

Le informazioni sui movimenti bancari riferiti ai contribuenti che non svolgono attività d’impresa o di lavoro autonomo assumono, ai fini dell’accertamento tributario, rilevanza indiziaria, ai sensi dell’art. 32, n. 2, prima parte, D.P.R. n. 600/1973, se il soggetto sottoposto a controllo non dimostra la loro irrilevanza fiscale. L’Ammini­strazione ...
Giurisprudenza

Gli enti impositori non possono invocare termini più ampi rispetto alla generalità dei creditori ai fini della presentazione della domanda di insinuazione al passivo

L’ordinanza consolida l’orientamento della Suprema Corte sui termini per la presentazione della domanda di insinuazione al passivo avente ad oggetto i crediti tributari, ponendo condivisibilmente sullo stesso piano le diverse categorie di creditori. Inoltre, nel solco del principio scolpito dalle Sezioni Unite della Corte di Cassazione, con la sent. n. 4126/2012, correttamente si ...
Giurisprudenza


  • Giappichelli Social